di Mario Bocchio

Bronzo il 2 senza di Di Costanzo e Abagnale

Di Costanzo e Abagnale

Arriva dal 2 senza la prima medaglia olimpica di Rio 2016 nel canottaggio. Marco Di Costanzo e Giovanni Abagnale hanno conquistato la medaglia di bronzo. La barca azzurra ha condotto una gara esemplare. Dietro la Nuova Zelanda dai primi metri i due azzurri hanno saputo resistere fino ai 1500. Nel finale è stato l’equipaggio del Sud Africa a riaffacciarsi in avanti chiudendo al secondo posto.

Ordine di arrivo: 1. Nuova Zelanda (Hamish Bond, Eric Murray) 6.59.71, 2. Sud Africa (Lawrence Brittain, Shaun Keeling) 7.02.51, 3. Italia (Giovanni Abagnale, Marco Di Costanzo) 7.04.52, 4. Gran Bretagna (Alan Sinclair, Innes Stewart) 7.07.99, 5. Francia (Germain Chardin, Dorian Mortelette) 7.09.91, 6. Australia (Alexander Lloyd, Spencer Turrin) 7.11.60.

Malagò all’inaugurazione del centro per l’infanzia nella favela di Rocinha

Image for post
Image for post
Rocinha e Cidade De Deus vestono il tricolore grazie all’iniziativa di ActionAid in partnership con il CONI

Un progetto finalizzato a sviluppare il senso di cittadinanza e il rispetto dei diritti umani per 500 bambini delle favelas e per loro famiglie. Rocinha e Cidade De Deus vestono il tricolore grazie all’iniziativa di ActionAid in partnership con il CONI, chiamata a sviluppare un percorso pedagogico e sociale che consenta di garantire una Crescita culturale ed economica che contrasti la povertà. Il presidente Malagò ha partecipato oggi all’inaugurazione della ristrutturata scuola del centro diurno per l’infanzia di Rocinha, insieme al segretario generale di ActionAid, Marco De Ponte.

I lavori di riqualificazione dell’edificio hanno comportato la creazione di una sala giochi, di una ludoteca con materiali video, di un orto comunitario, di alcune docce con la contestuale sanificazione dei locali della nursery e l’installazione di due fontane di acqua potabile e di otto ventilatori. Parallelamente é stato ristrutturato il campo di gioco della scuola Alphonsus Guimaraens a Cidade De Deus, a favore di 80 bambini e delle loro famiglie. La ristrutturazione ha favorito un percorso virtuoso che ha comportato un miglioramento delle relazioni sociali nella favela. I progetti sono stati realizzati grazie al contributo di alcuni partner CONI, come DHL, EA7, UnipolSai e Kinder+Sport.

Malagò ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa. “Sono molto felice, si tratta di un progetto cui teniamo molto. La realtà che abbiamo scoperto ci deve far riflettere anche in merito a quello che viviamo quotidianamente nel nostro Paese. C’è una filosofia in questo avamposto della legalità che è contrapposta al benessere e contribuisce a promuovere una immagine meno patinata dello sport, che si prefigge di portare i nostri valori dove la civiltà fatica ad affermarsi. Lo facciamo con un partner molto credibile come ActionAid, per la sua storia, per l’attività profusa e per la sua internazionalizzazione. Abbiamo varato iniziative analoghe in zone difficili dell’Italia. In Brasile ha una valenza speciale per il significato che sa esprimere. Sono orgoglioso”.

I risultati degli Azzurri

Risultati degli Azzurri. Zublasing alla fase finale della Carabina 50m 3p con il record olimpico!

Petra Zublasing

CANOTTAGGIO: Sara Bertolasi e Alessandra Patelli hanno chiuso la semifinale del 2 senza al sesto posto in 7:45.44, a +26.75 dalla Gran Bretagna. Le due azzurre disputeranno la Finale B. Finale B anche per Marcello Miani e Andrea Micheletti che, con il 2 di coppia PL azzurro, mancano la Finale A per 22 centesimi (6:40.45), superati nel finale dalla Polonia nella semifinale vinta dal Sudafrica. Finale A, invece, per il 4 senza — Matteo Castaldo, Matteo Lodo, Domenico Montrone e Giuseppe Vicino — che chiude la semifinale dominata dall’Australia in 6:16.54. L’otto maschile è stato eliminato ai ripescaggi. Arriva dal 2 senza la prima medaglia olimpica di Rio 2016 nel canottaggio grazie a Marco Di Costanzo e Giovanni Abagnale che si pazzano al terzo posto (7:04.52) dietro a Nuova Zelanda e Sudafrica. Azzurri ai piedi del podio nel 2 di coppia: Romano Battisti e Francesco Fossi chiudono al 4° posto (6:57.10) la finale vinta dalla Croazia, davanti alla Lituania e alla Norvegia.

TIRO A SEGNO: Petra Zublasing conquista la fase finale della Carabina 50 m 3 posizioni con tanto di record olimpico delle eliminatorie. L’azzurra ha chiuso al primo posto (con 589–29x) davanti alla svizzera Christen e all’austriaca Hofmann.

PALLANUOTO: Secondo successo consecutivo per il Setterosa. Le azzurre si sono imposte sull’Australia per 8–7 (4–2, 0–1, 2–3, 2–1). Protagonista la Garibotti che con una tripletta è stata la migliore realizzatrice italiana.

(Fonte: Coni)

Le Olimpiadi in tempo reale

Il canale Medium ufficiale del Consiglio regionale del #Piemonte, dove raccogliamo notizie e approfondimenti. I video su http://www.crpiemonte.tv

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store