di Mario Bocchio

Che Italia! Bacosi d’oro e Cainero d’argento nella “finale in famiglia” dello skeet

Bacosi e Cainero

A Rio 2016 lo skeet femminile parla italiano. La finale per l’oro, infatti, è una questione tutta privata tra Diana Bacosi e Chiara Cainero. A prevalere, alla fine dell’ultima serie di tiri, è stata la prima che si è imposta sull’altra azzurra 15 centri a 14. Ma a vincere, comunque, è l’Italia Team che mette così in cassaforte un oro e un argento che portano il medagliere azzurro a quota 15 (4 ori, 7 argenti e 4 bronzi).

L’Italia Team fa 13! Castaldo, Lodo, Montrone e Vicino vincono il bronzo con il 4 senza

L’equipaggio azzurro

E l’Italia fa 13! A regalare all’Italia Team la nuova medaglia a Rio 2016 è ancora il canottaggio, questa volta con il 4 senza composto da Matteo Castaldo, Matteo Lodo, Domenico Montrone e Giuseppe Vicino. Il quartetto azzurro rimonta nei metri finali, spinge fuori dalla zona medaglie il Sudafrica, e conquista (in 6:03.85) l’ultimo gradino di un podio completato da Gran Bretagna (5:58.61) e Australia (6:00.44).

I Giochi Olimpici per l’Italia del canottaggio si chiudono con questa splendida medaglia di bronzo. Dopo 12 anni arriva un alloro olimpico nel quattro senza che si va ad aggiungere alla medaglia di bronzo vinta ieri dal due senza senior di Giovanni Abagnale e Marco Di Costanzo. Domenico Montrone, Matteo Castaldo, Matteo Lodo, Giuseppe Vicino avevano il compito di confermare l’Italia ai vertici mondiali dopo il titolo iridato conquistato lo scorso anno ad Aiguebelette. La finale sul Lagoa Rodrigo de Freitas si è svolta secondo i pronostici con i favoritissimi britannici a condurre sin dalle prime palate incalzati dall’Australia, che già nei turni preliminari era apparsa come la più accreditata avversaria dei Sudditi di Sua Maestà. La barca azzurra, dopo una buona partenza, si è insediata in quarta posizione, cercando di sviluppare velocità sul passo senza scomporsi, preoccupandosi di non perdere mai il contatto con le posizioni valide per le medaglie.

La regata si è quindi sviluppata con intensità ma in modo costante con le prime quattro posizioni rimaste cristallizzate sino all’ultima frazione di gara, quando i quattro canottieri azzurri hanno piazzato un serrate finale mozzafiato (miglior tempo assoluto negli ultimi 500 metri con 2"19 di vantaggio sui “mostri” britannici) che ha letteralmente lasciato sul posto gli esterrefatti sudafricani garantendo ai colori azzurri una seconda splendida medaglia di bronzo.

I risultati degli Azzurri

Paltrinieri (1500 sl) in finale con il miglior tempo. Tartaglini (RS:X) alla Medal Race con il 2° posto

Flavia Tartaglini

SCHERMA: L’Italia del fioretto — Giorgio Avola, Andrea Cassarà, Daniele Garozzo — accede alle semifinale dopo aver superato il Brasile 45–27.

TIRO A SEGNO: Marco De Nicolo e Niccolò Campriani si piazzano rispettivamente al 5° (626 punti) e al 6° posto (625.3) e accedono alla finale della Carabina a terra 50 m.

CANOTTAGGIO: Sara Bertolasi e Alessandra Patelli classificano il 2 senza azzurro al 5° posto (7:24.51) nella Finale B. Sempre nella Finale B, ma del 2 di coppia PL, Marcello Miani e Andrea Micheletticoncludono al 2° posto (6:29.52) alle spalle della Gran Bretagna.

TIRO CON L’ARCO: Grazie al successo su Agatha (INA) per 6–0, Mauro Nespoli accede ai quarti dove affronterà nel pomeriggio il francese Valladont.

ATLETICA: Giordano Benedetti ha conquistato l’accesso alla semifinale degli 800 metri giungendo terzo in batteria con 1:49.40.

TIRO A SEGNO: Marco De Nicolo e Niccolò Campriani chiudono la finale della Caranina a terra 50 m rispettivamente al 6° (123.6) e al 7° posto (102.8).

CANOTTAGGIO: BRONZO! Terzo posto per il 4 senza azzurro. Matteo Castaldo, Matteo Lodo,Domenico Montrone e Giuseppe Vicino si sono piazzati sul gradino più basso di un podio completato da Gran Bretagna e Australia.

PALLANUOTO: Prima sconfitta per il Settebello. Gli azzurri di Campagna sono stati superati dalla Croazia per 10–7 (1–1, 4–3, 3–2, 2–1) nel penultimo match del girone B.

ATLETICA: Trentesimo posto nei 10000 m per Veronica Inglese. La pugliese ha fermato il cronometro sul 32:11.67.

CANOTTAGGIO: Laura Milani e Valentina Rodini hanno vinto con il due di coppia Pesi Leggeri la finale C in 7.36:64 chiudendo 13e in classifica generale.

SCHERMA: Giorgio Avola, Andrea Cassarà, Daniele Garozzo, Andrea Baldini, sono stati sconfitti in semifinale dalla Francia 45–30 e disputeranno la finale per il terzo posto contro gli Stati Uniti.

TIRO A VOLO: Passano il turno eliminatorio e accedono alla fase finale di skeet Diana Bacosi con il 3° punteggio (72) e Chiara Cainero con il 4° (70).

NUOTO: Silvia Di Pietro ha realizzato il 17° tempo nei 50 sl con 24"89, prima delle escluse dalla semifinali, Erika Ferraioli con 25"40 chiude al 34° posto.

TIRO A SEGNO: Riccardo Mazzetti ha chiuso il primo round delle eliminatorie della pistola libera 25 m al 5° posto (292–10x).

TIRO A VOLO: Al termine delle semifinali di Skeet Chiara Cainero con 16 centri e Diana Bacosi con 15 si contenderanno la medaglia d’oro nella finale per il primo posto.

NUOTO: Gregorio Paltrinieri ha dominato le batterie dei 1500 metri sl facendo registrare il miglior tempo complessivo 14:44.31, Gabriele Detti ha fermatio il cronometro sul 14:48.68 quinto tempo in classifica generale. Nella staffetta 4x100 misti Piero Codia, Luca Dotto, Simone Sabbioni, Andra Toniato, si sono classificati 11i con 3:34.85 mentre la 4x100 misti con Ilaria Bianchi, Arianna Castiglioni, Carlotta Zofkova, Federica Pellegrini ha chiuso in 3:59.09 7° tempo assoluto si qualifica per la finale.

TIRO CON L’ARCO: Mauro Nespoli è stato eliminato ai quarti di finale, nel tabellone individuale, dal francese Valladont 5–6.

TLETICA: Matteo Giupponi ha chiuso la 20 km di marcia all’ottavo posto (1:20.27).

GOLF: Matteo Manassero ha concluso la seconda giornata al 30° posto (142, +2). Nino Bertasio, invece, si piazza 44° (144, +4).

PALLAVOLO: L’Italvolley femminile chiude il suo torneo olimpico senza vittorie. Le azzurre di Bonitta sono state superate dagli Stati Uniti 3–1 (25–22, 25–22, 23–25, 25–20).

CICLISMO: Quartetto azzurro da record nell’inseguimento da pista a squadre. Liam Bertazzo, Simone Consonni, Filippo Ganna e Francesco Lamon hanno battuto la Cina segnando il nuovo primato italiano 3'55"724. Gli azzurri mancano la finale per il bronzo per pochi centesimi e affronteranno la Germania nella finale per il 5° e 6° posto.

TUFFI: Tania Cagnotto si qualifica per le semifinale del trampolino 3 metri con il 4° posto (347.30). Diciannovesima posizione, invece, per Maria Marconi (292,95).

PUGILATO: Esordio positivo per Imma Testa (57–60 kg) che batte l’australiana Watts 2–1 e accede ai quarti di finale dove troverà la francese Mossely.

SCHERMA: L’Italia del fioretto maschile perde la finale per il bronzo con gli Stati Uniti 45–31.

VELA: Flavia Tartaglini vola alla Medal Race dell’RS:X, grazie al 2° posto (56 pt) ottenuto al termine della 12 regata. Medal Race anche per Mattia Camboni, che nella stessa classe, chiude all’8° posto (117 pt). Dopo 8 regate, Francesco Marrai (Laser) occupa la 9ª posizione (73 pt), Silvia Zennaro (Laser Radial) la 22ª (119 pt), Elena Berta e Alice Sinno (470) sono al 17° posto (51 pt) dopo 5 regate. Nella giornata d’esordio, Francesca Clapcich e Giulia Conti (49er FX) sono quarte (10 pt) dopo due regate, mentreRuggero Tita e Pietro Zucchetti (49er) sono sedicesimi (27 pt).

CICLISMO: L’Italia dell’inseguimento a squadre maschile chiude al 6° posto (4:02.360) nella finale con la Germania (3:59.485).

TENNIS: Fabio Fognini e Roberta Vinci sono stati sconfitti ai quarti dalla coppia statunitense V. Williams-Ram 6–3, 7–5.

BADMINTON: Sconfitta all’esordio per Jeanine Cicognini superata 2–0 (21–11, 21–8) dalla coreana Bae.

ATLETICA: Eliminati entrambi gli azzurri in gara stasera: Margherita Magnani (1500 m) ha chiuso con l’11° posto in batteria (4:09.74); Matteo Galvan (400 m) ha fermato il cronometro sul 46.07, che gli è valso il quarto posto in batteria (il 34° complessivo).

BEACH VOLLEY: Il derby azzurro se lo aggiudicano Paolo Nicolai e Daniele Lupo. La coppia ha superato Alex Ranghieri e Adrian Ignacio Carambula Raurich per 2–0 (21–12, 23–21) e si è qualificata per i quarti di finale. Marta Menegatti e Laura Giombini, invece, sono state eliminate agli ottavi dalle statunitensi Walsh Jennings e Ross con il punteggio di 2–0 (21–10, 21–16).

(Fonte: Coni)

Le Olimpiadi in tempo reale

Il canale Medium ufficiale del Consiglio regionale del #Piemonte, dove raccogliamo notizie e approfondimenti. I video su http://www.crpiemonte.tv

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store