Image for post
Image for post
Traversette (Colle delle) da Pian del Re, anello per il Buco di Viso

Il primo traforo alpino, il “Përtus dël Viso”

Nel 1475 ebbe inizio la realizzazione del “Buco di Viso”, oggi grande attrazione turistico - culturale al confine tra il Piemonte, zona del Cuneese, e la Francia, ma ai tempi di Ludovico II Marchese di Saluzzo rappresentava lo sbocco al mare per le valli del Sud del Piemonte e agevolava il commercio dell’oro bianco, il sale

a cura di Mario Bocchio

Image for post
Image for post
L’ingresso dalla parte italiana
Image for post
Image for post
Si apriva una nuova via di scambio che avrebbe vissuto nel corso dei secoli, nonostante le innumerevoli chiuse e riaperture per frane e smottamenti: nasceva la rinomata “Via del Sale”. La galleria, lunga oltre 75 m e alta 2, fu costruita per permettere un passaggio più agevole alle carovane. Intorno al 1900 gli scambi commerciali con la Francia diminuirono notevolmente e con essi la manutenzione del traforo che visse periodi di forte abbandono fino al 2014 quando iniziò un’opera di ripristino sul lato Francese riportandola agli sfarzi di un tempo. Oggi è percorribile a piedi durante la stagione estiva e con condizioni meteo clementi
Image for post
Image for post
Lodovico II Del Vasto, marchese di Saluzzo, committente dell’opera
Image for post
Image for post
Disegno del “Buco di Viso”
Image for post
Image for post
Ancora una mappa del traforo
Image for post
Image for post
Il “Buco di Viso”: il primo traforo delle Alpi
Image for post
Image for post
La cerimonia di riapertura del Buco di Viso nel 1907 sul versante francese
Image for post
Image for post
Una battuta di caccia al camoscio nei pressi del “Buco del Viso”

Il canale Medium ufficiale del Consiglio regionale del #Piemonte, dove raccogliamo notizie e approfondimenti. I video su http://www.crpiemonte.tv

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store