Image for post
Image for post
“Battaglia di Arzello”: il corpo di Margherita Cagol, uccisa nel conflitto a fuoco con i carabinieri alla cascina Spiotta, coperto da un telo bianco.

Il sequestro, l’assalto, le ferite del tenente e il corpo di “Mara”

Il 4 giugno 1975 fu rapito, lungo la provinciale piemontese Cassinasco-Canelli, l’industriale Vittorio Vallarino Gancia.

di Mario Bocchio

Image for post
Image for post
La cascina Spiotta d’Arzello dove le Brigate Rosse avevano trasferito Gancia dopo il sequestro. Il 5 giugno 1975 una pattuglia dei carabinieri raggiunse la cascina.
Image for post
Image for post
Il tenente Rocca investito dal fuoco dei terroristi
Image for post
Image for post
L’appuntato Giovanni D’Alfonso
Image for post
Image for post
Il cadavere di “Mara” Cagol
Image for post
Image for post
I reduci della “Battaglia d’Arzello”

Il canale Medium ufficiale del Consiglio regionale del #Piemonte, dove raccogliamo notizie e approfondimenti. I video su http://www.crpiemonte.tv

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store